Ho sempre inmaginato l’italiano all’estero come una creatura fantastica, immateriale, evanescente. Qualcosa che c’è ma non si può vedere. Quando ero piccola, ricordo che quando si avvicinavano le elezioni, parte della pubblicità in tv era dedicata proprio a loro, questo esercito invisibile chiamato al voto, anche da lontano. “Che importanti devono essere”, pensavo.  L’AIRE, le …

Continua a leggere

In questo periodo dell’anno, chi abita lontano da casa e ha la fortuna di poterci tornare per le vacanze, comincia a pregustare quel momento in cui si materializza la consapevolezza che, per almeno tre giorni di fila, si resterà seduti a tavola a tempo indeterminato, a mangiare, digerire, chiacchierare e mangiare di nuovo. L’unica eccezione …

Continua a leggere